PRIMA DI COMMENTARE...

Facciamo di nuovo il punto

Ho deciso di scrivere questo post per tornare a fare un pò di chiarezza sull' argomento del blog perchè mi sto davvero stancando di risp...

sabato 5 novembre 2011

Questione di opportunità

Gli ultimi commenti e vicende personali mi portano a dover puntualizzare alcune cose riguardanti il blog.
Le persone vogliono iniziare a praticare arti marziali per le ragioni più disparate, questo l' ho ripetuto mille volte.
Tutte le ragioni sono buone, ma la totale ignoranza a riguardo porta queste persone a spendere soldi e tempo in cose che spesso non sono ciò che cercavano.
Perchè gli istruttori con cui finiscono a praticare normalmente non gli danno l' opportunità di scegliere.

La mia indignazione deriva da questo: i miei cosidetti maestri erano talmente ignoranti e gonfi di ego riguardo alle arti marziali da non avermi mai messo in condizione di valutare.
Ho già parlato anche di come iniziare a praticare una AMT sia un pericoloso terno al lotto, in quanto l' ignoranza di chi si affida al maestro unita alla sua, genera immediatamente un circolo vizioso in cui tutti si convincono che quanto studiano sia buono, in cui mettere in discussione le cose non è concesso.
Tutto questo in nome di presunte tradizioni e autenticità che non vengono mai spiegate ed analizzate per davvero, e si rivelano perlopiù arrangiamenti e reinterpretazioni ridicole.
Sto quindi parlando di ignoranza, e di semplice informazione che nel mio piccolo mi prendo il diritto di diffondere (ma vedo che sempre più persone lo fanno).

La mia personale rivoluzione l' ho iniziata quando ho deciso, contro il volere dei maestroni, a confrontarmi con altre realtà con la semplice e sana volontà di capire.
Poi ho iniziato ad informarmi seriamente, facendo vere e proprie ricerche fino a scoprire che tutte le cose che mi erano state raccontate (oppure no) riguardo a ciò che praticavo, come, con chi e con che obiettivi erano vere e proprie bugie, o versioni molto adattate allo scopo.
Questo ha generato più di tutto la mia delusione.
Esattamente come Fantozzi quando disse che "allora mi hanno sempre preso per il culo!".

Sono stufo (ma rassegnato) di sentire le solite scuse di chi invece sostiene a spada tratta le AMT: che sono capitato io nella scuola dei cazzari, che da loro non si fa così, che i veri maestri spaccano davvero i crani con manate o che la tal tecnica x io non l' ho capita e quindi alla fine il mio è solo uno sfogo comprensibile ma per nulla rappresentativo.
Oltretutto lo dico per l' ultima volta, sono abbastanza adulto da non avere interesse a difendere  sostenere gli sport da combattimento o qualsivoglia disciplina "macho", da veri duri, con vero sudore e sangue e compagnia bella, perchè sinceramente non me ne frega un cazzo in questi termini.
Nella vita grazie a dio ho anche altre passioni oltre alle arti marziali, e sono consapevole che "saper fare a botte in modo efficace" oltre a non servirmi, probabilmente, a nulla, non fa di me una persona migliore nella società, nè con le ragazze, nè con gli amici, nè sul lavoro, in nient' altro che il piccolo mondo di questa mia passione. In quanto passione mi piace e basta e me ne interesso.
Solo che a leggere la quantità di inesattezze e tesi insostenibili che vengono divulgate da persone sia in buona che in malafede, sento il bisogno di rendere partecipi altri di questa mia esperienza.

Poco tempo fa delle amiche mi chiesero consigli su cosa far praticare ai loro figli di 6-7 anni.
Beh, nei gloriosi tempi della mia pratica di AMT non avrei avuto dubbi: mandateli tutti al nostro corso bambini! La nostra è un' arte di vita, si apprendono i veri valori dell' onestà e della giustizia (sapete, è una vera arte saggia Orientale oh!), possono anche imparare a difendersi e imparare le vere ed autentiche Forme Tradizionali tramandate dai saggi orientali, che un giorno doneranno loro abilità fuori dal comune!
E poi l' istruttrice è bravissima perchè sa tutte le forme ed è stata in Oriente per davvero, si si non sono di parte ma vi consiglio proprio il nostro corso!

Oggi, dopo aver letto ed essermi informato e sì, anche essermi fatto una pesante dose di comune buonsenso, so che quello che viene insegnato ai bambini di quell' età può essere dannoso per la loro crescita, che ci vogliono competenze che (spiacente!) non vengono impartite nel 90% dei sopravvalutati "corsi istruttori" di qualsiasi favolosa arte orientale, tranne forse in quelle olimpiche come il Judo.
Perchè? Perchè proprio per questa ufficialità sportiva uno non si può improvvisare da oggi a domani come istruttore di Judo, e quantomeno anni ed anni di esperienza hanno creato una base di competenza scientifica dell' allenamento che è eoni superiore a quella degli improvvisati maestroni di arti "antiche" cinesi.
Se ripenso con le conoscenze di oggi a cosa vedevo fare ai bambini del nostro corso mi si accappona la pelle, e io non sono un esperto.

Oppure tempo fa altre amiche mi chiedevano consigli per la difesa personale, è un classico.
"Tu che fai arti marziali, ci insegneresti qualche tecnica facile per difenderci?".
Certo! Io sono cintura nera di AMT e quindi sono anche un esperto di difesa personale, la nostra arte è nata proprio per consentire di sconfiggere persone con una prestanza fisica maggiore!
Vedete la difesa personale è quando uno ti prende il polso, allora tu fai così e così et voilà! Cioè hai visto come è facile?
Oppure quando uno ti tira un pugno, no aspetta tiralo piano, no aspetta il pugno si tira così, allora tu pari così, tiri un colpo così e lui cade morto!
Guarda adesso stai ferma che ti faccio sentire questo punto di pressione, sai se tentano di stuprarvi tu schiaccia forte qui e metti KO chiunque, anche se è un Gargantua di 200kg di anabolizzanti perchè questi punti vitali non li puoi mica difendere facendoti i muscoli! No aspetta devi premere qui, stai ferma, oh hai visto che maledetto male che fa?

Oggi semplicemente mi diletto a distruggere ogni imprescindibile e roboante cazzata che si racconta sulla difesa personale, e quando mi chiedono le "mosse" mi prodigo a dare i consigli della nonna e lasciar perdere ogni qualsiasi fantasticheria su colpi segreti o palmate vincenti, magari chiedendo di provare a colpirmi con tutta la loro forza, provare a scappare senza essere raggiunte o vedere come reagiscono ad uno spintone, uno schiaffo o una qualsiasi presa a cazzo.
Oppure le invito a commentare le notizie di cronaca nera, o le vicende personali e chiedersi se con pugni, calci e palmate secondo loro i poveracci che muoiono ogni santo giorno se la sarebbero cavata.

La cosa più bella è che poi tutte queste persone mi ringraziano per queste mie osservazioni, perchè sono solo obiettive e oneste. Non ho nessun interesse a convincerle di nulla, oggi posso solo riportare le mie esperienze e, ed è questa la cosa più bella e "cattiva" di tutta la faccenda, gliele posso dimostrare coi fatti.
Non devo più difendere l' onore di nessun maestro cinesoide, non devo difendere nessuna "arte marziale", o perdere tempo a spiegare il perchè e il percome la tecnica della scimmia albina non posso fartela vedere perchè se no poi devo ucciderti.
Non devo più prenderla larga, come vedo fare da tanti sedicenti tradizionalisti, raccontando che una cosa non è quello che sembra, che la tecnica vera non è mai pervenuta, che mi alleno così ma poi "è ovvio che devi fare cosà, non ci eri arrivato?", che c'è un tale che nel 1832 ha sterminato centro briganti con il mio stile e quindi anche io ne sono capace, che lo sport è solo cacca mentre io perseguo ideali nobili, che ho il fisico del mago Otelma ma c'ho dentro un energia che spacca, che "sì quella cosa figa che ora tutti sostengono noi la facevamo già mille anni fa ma nessuno ci cagava uffi", che io a Buakaw se solo potessi combattere come dico io gli spacco il culo....

La conoscenza è ciò che rende le persone libere di scegliere e valutare consapevolmente, e l' informazione è il suo mezzo. Poi uno può credere ciò che più gli aggrada, ma a quel punto avrà scelto.

3 commenti:

  1. ArcangeloGabriele5 novembre 2011 20:48

    "La conoscenza è ciò che rende le persone libere di scegliere e valutare consapevolmente, e l' informazione è il suo mezzo"

    Vero, e tu sei un Messia amico mio.
    Dio t'abbia in gloria.

    RispondiElimina
  2. Non sei solo,siamo tanti e internet e' dalla nostra parte.


    Inoltre possiamo sempre menare i tradizionalisti xD


    per il resto ottimo post, ci siamo passati tutti e mi rivedo in molti punti... :(

    RispondiElimina