PRIMA DI COMMENTARE...

Facciamo di nuovo il punto

Ho deciso di scrivere questo post per tornare a fare un pò di chiarezza sull' argomento del blog perchè mi sto davvero stancando di risp...

giovedì 23 giugno 2011

Perchè critico

Oggi mi sono sentito chiamato in causa perchè una persona su Facebook ha lasciato un commento di stato (suo, non necessariamente riferito a me, almeno credo) del tipo "chi critica e giudica gli altri vuole solo sentirsi un figo ed è un ignorante".
Questo blog in effetti è fatto di critiche verso gli altri, nello specifico verso le stronzate presenti nelle arti marziali e i "cazzari", i maestri incompetenti e autoreferenziali.
Anche se io fossi un campione affermato, o un esperto di lunga data, non dovrei preoccuparmi di ciò che fanno gli altri, almeno così si dice.
Vorrei però chiarire che i miei scritti sono volutamente polemici ed un pò esagerati (non troppo a dire il vero).

Il fatto è che, come suggerisce il titolo del blog, io sono profondamente deluso dalla disinformazione e dalle bugie che permeano questo ambiente in cui, come tanto altri, mi sono infognato per passione.
Io critico, certo.
E magari lo faccio anche con toni saccenti, un pò per ironia e un pò perchè... un bel giorno ho acceso il cervello e ora voglio proprio sfogarmi; Magari come un bambino che se la prende con tutto e tutti, ma dopo le mie esperienze e dopo tutto quello che ho visto, letto, provato o anche solo sentito dire, il quadro per me è abbastanza chiaro e mi va di urlare il mio disprezzo.

Forse questa reazione è infantile, ma di certo non pubblico le mie testimonianze e i miei punti di vista per sentirmi superiore, come un ragazzetto diciottenne che prendesse in giro le matricole o le debolezze dei marmocchi.
Non è l' atteggiamento snob di chi prende la patente e poi snobba chi va ancora in motorino.
Dentro di me non penso

"Ora io sono forte e figo perchè faccio le cose dei veri duri, quindi vi perculo sfigati che non siete altro!"

ma piuttosto

"Maledizione, ma quanto cazzo mi hanno preso per il sedere fino ad oggi? ".

Non c'è arroganza, ma delusione.

PS: Giusto per la cronaca, la persona che ha pubblicato lo status pratica AMT.
E' una ragazza, carina.
Come da copione il suo Maestro, quello di vita, quello che rispetta i nobili principi delle arti marziali e tutto il corollario, non perde mai occasione per commentare proprio i suoi messaggi, con tanto di emoticons, sorrisoni e inviti celati.
E ovviamente riferimenti continui allo "spirito delle arti marziali"...
Ma va a cagare, sei solo un farfallone.

Nessun commento:

Posta un commento