PRIMA DI COMMENTARE...

Facciamo di nuovo il punto

Ho deciso di scrivere questo post per tornare a fare un pò di chiarezza sull' argomento del blog perchè mi sto davvero stancando di risp...

giovedì 19 maggio 2011

Andiamo a commentare I - Esibizioni circensi

Inizio con questo post una serie di commenti a ciò che è reperibile in rete riguardo alle arti marziali in generale.
Perchè mi rendo conto che spesso ci si possa fraintendere e sembrare polemici a priori, e senza argomentazioni ogni osservazione diventa inutile.
In realtà mi rendo anche conto che a chi non vive questo mondo da tanto tempo, o non lo vive allo stesso modo, diventa difficile persino capire certe osservazioni.
Perciò chiarisco subito che si tratta delle mie osservazioni, e che quello di cui parlo io è volto in particolare all' utilità, allo scopo che teoricamente si prefigge un' arte marziale ovvero allenare tecniche di combattimento corpo a corpo o armato.
Quindi non mi si venga a dire che le AMT mirino alla creazione di uomini migliori e bla bla bla, perchè semplicemente non mi interessa.
Per come la vedo io oggi, anche giocare a bocce può creare persone migliori, soprattutto se ci costruiamo intorno un mucchio di pirlate pseudofilosofiche pur di far sembrare il gioco delle bocce qualcosa di mistico ed elevato... senza offesa si intende.

Oggi parliamo di questo video:
http://videocombattimento.com/grangala-delle-arti-marziali-treviso-2006-4-animali/

Quello a cui si assiste è una buona rappresentazione coreografata di una specie di scena da film, ma di quelli di serie B di Hong Kong che si vedevano sui canali locali nei primi '90.
Francamente ho visto cose atleticamente più impressionanti negli spettacoli di pattinaggio sul ghiaccio, nel circo o anche in alcuni saggi di fine anno dei corsi di danza.
Non me ne vogliano gli interpreti di questa tipica esibizione ma ci vuole davvero poco per capire che tutto quello che hanno preparato sia solo coreografia fine a sè stessa: si vedono calci che nemmeno arrivano a bersaglio (ma chi subisce chissà perchè vola via, da solo), pugni velocissimi quanto totalmente privi di potenza (ma chi subisce chissà perchè fa smorfie di dolore immenso), combinazioni talmente elaborate e finte da non risultare credibili nemmeno a volerlo.
Chi attacca aspetta pazientemente il suo turno, e lo fa in modo da permettere all' eroe di far riuscire proprio quello che vuole, aspettando i tempi giusti per muoversi.

Dove vediamo solitamente questo tipo di rappresentazione? Esatto, nel circo.
Lo scopo del circo è intrattenere e basta? Benissimo, allora chiamiamo le cose col loro nome, questa esibizione è puro intrattenimento.
Peccato che il praticante di AMT non la pensi proprio così, ma ci creda davvero.
Chi fa AMT non va in palestra a sudare pensando di apprendere un balletto, non ci va con lo spirito di chi studia danza: si allena con in testa l' idea di diventare un temibile guerriero, di imparare a difendersi, di essere... un praticante valoroso di arti mortali!

Vediamo che gli interpreti "applicano" (?) tecniche proprie di stili derivati dagli animali (e già qui ci sarebbe da chiedersi perchè dovrei imparare a combattere interpretando uno stambecco)... Ma anche ad un occhio poco esperto appare chiaro quanto si sforzino di muoversi in un modo che non ha niente a che vedere con un combattimento realistico.
Non dico "reale", dico solo realistico.

Gli attacchi sono completamente privi di forza e velocità, sono praticamente mimati, mentre l' eroe si permette piroette funamboliche e atteggiamenti da guerriero.
Che dire poi delle famose "forbici in salto"?
Che senso possono avere, aldilà del circo, nel momento in cui chi le subisce resta perfettamente immobile ad aspettare di essere "cavalcato" e proiettato come se fosse un sacco di patate?
Ho fatto spesso questo tipo di dimostrazioni e so perfettamente quanta preparazione ci voglia; Non critico l' impegno o la passione di chi si allena ma, ragazzi, so anche quanto sia fondamentale ricordarsi a memoria la propria sequenza e preparasi a fare giusto quella, sincronizzando i movimenti con quelli del compagno.
E soprattutto, ed è questo il punto, non pensiate che le persone del video sappiano applicare davvero quelle fantasiose tecniche!

L' equivoco è anche questo, ci si nasconde dietro ad un filo d' erba dicendo che quella sia solo una demo, chiaramente coreografata... "ma quando fanno davvero..."
Spiacente, non funziona così!
Essere agili e atleticamente ben messi non si traduce automaticamente nell' essere abili a combattere; Saper eseguire quelle coreografie non significa affatto saperle applicarle davvero.

Eppure queste dimostrazioni sono esattamente ciò che affascina la gente, me compreso a suo tempo.
Se il loro scopo fosse dichiaratamente di mero intrattenimento lo accetterei senza domande.
Peccato che ciò che si alleni normalmente sia persino più falsato.

Le esibizioni di AMT in genere sono responsabili degli equivoci e delle illusioni di chi poi inizia a praticare perchè lo spettatore medio non è in grado di capire la differenza tra esercizi da circo e situazioni reali.
Non sa distinguerlo perchè spesso non vuole distinguerlo, ma questo non giustifica comunque tali sceneggiate.
Le esibizioni, soprattutto quelle così coreografate e spettacolari, danno un' immagine completamente falsata di cosa sia il combattimento perchè, per quanto bravi siano gli interpreti, il messaggio che passa è che con un solo calcio danzante si possa mettere fine ad' un aggressione; Oppure si illude che gli aggressori ci attacchino con sberle telefonate come se fossero dei burattini zombie, incapaci di reagire.
Questo alimenta la pessima qualità di informazione che circonda le AMT, fatta di miti, colpi speciali, pugni mortali, il tutto eseguito in modo affascinante ed armonioso quasi fosse una danza.

Ma leggiamo alcuni dei commenti al video:

Amo il Kung Fu, però mi spiace, non mi sono piaciuti gli atleti di questo video, lo praticano come se fosse Karate. Il Kung Fu è molto più fluido nei movimenti, per non parlare della velocità eccezionale dei maestri cinesi.

Cioè... Vediamo di capirci:  il Kung Fu sarebbe più "fluido nei movimenti"??
Ma soprattutto vogliamo parlare della "velocità eccezionale dei maestri cinesi"?!?!?!
AHAHAHAHHAHAHAHAH!!!!!

Non mi si venga a dire che stia pontificando sul commento di un ragazzino, perchè questo è proprio quello che passa normalmente in questo mondo bacato!
L' AMT X è più "fluida, potente, veloce..." dell' AMT Y.
Mi ricorda una scena di "L' ultimo combattimento di Chen", quando Bruce Lee dimostra a dei tizi che si allenano nel Karate che il Kung Fu sia più potente... Torniamo quindi a propaganda da film, a discorsi da bambini.
Sostenuti però a gran voce anche da degli adulti.
Che dire invece dell' eccezionale velocità dei maestri cinesi?
Altro tipico sintomo della sudditanza psicologica diffusa nelle AMT, in cui il maestro sia sempre un essere umano dotato di poteri speciali, superiore ai comuni mortali.
Questi poteri spesso gli derivano dal fatto stesso di essere orientale, mica perchè sia veloce per davvero.
Se incontrassimo un nigeriano che tirasse pugni a velocità curvatura non sarebbe comunque veloce quanto un maestro cinese!!!

Un’altra cosa che non mi è piaciuta, è il fatto che gli atleti fossero a piedi scalzi (come se fosse Karate).

Sorrido della superficialità di questa affermazione ma mi soffermo su questo tono snob che mostra un altro caposaldo dell' ambiente: il mio è sempre "più" del tuo.
Io faccio una cosa sensata, figa e mortale, tu fai una misera ciofeca.

Veniamo infine al colpo da KO:

In alcune vecchie riviste di Samurai Banzai (se non ricordo male erano degli anni 80, me le avevano regalate), c’erano quaderni tecnici di un maestro vietnamita.
Non ricordo il nome del maestro, ma era piuttosto bravo. Con una spada riusciva a tagliare un frutto posto sulla gola di un suo allievo. (il maestro mi pare fosse bendato).


Altra vera perla esplicativa di quanta ignoranza e mancanza di obiettività sia diffusa tra i praticanti.
Intanto saper giudicare le capacità di un maestro da fotografie su di una rivista è davvero notevole.
Come se giudicassi le abilità amatorie di una showgirl avendola vista in foto sulla copertina di Max.
Ma se poi basiamo questa supposizione sul fatto che tagliasse un frutto posto sulla gola di un allievo.... Allora tutto è chiaro: Moira Orfei & figli possono entrare nell' Olimpo dei Gran Maestri di AMT!!!

Nessun commento:

Posta un commento